L'importanza del ph nelle coltivazioni

Ph ottimale per le soluzioni di nutrienti

Un giusto valore di ph consente alle piante di assorbire i giusti nutrimenti per una crescita rigogliosa. Il giusto valore di ph per le vostre piante si dovrebbe aggirare tra 5.5 e 6.3. Alti valori di pH al di sopra di 6.5 e al di sotto di 4,5-5,0 sono da evitare. Il valore preciso di ph che determina la precipitazione di macro-nutrienti è dovuto alle concentrazioni combinate di calcio e solfato.

Un fertilizzante contenente un alto contenuto di calcio e solfato, la soluzione dovrà essere tenuta ad un ph più passo. Se il ph della soluzione è troppo elevato, maggiore di 6.5 si rischia una precipitazione di sali che andrebbero a mancare alla pianta e che otturerebbero il sistema di irrigazione. Regolazione del Ph Ricordarsi di controllare il ph della soluzione quando:

1. Quando si inseriscono i nutrienti nella soluzione.

2. Dopo l'aggiunta di acqua per riapparare il livello della soluzione

3. Nei sistemi di ricircolo, il pH deve essere controllato su base giornaliera perché l'assorbimento di acqua e nutrienti da parte delle piante provoca la variazione di ph. Se il pH della soluzione rimane alto per un periodo troppo lungo, il precipitato di sali non può essere nuovamente dissolto e la soluzione deve essere cambiata con urgenza.

Per ridurre al minimo le fluttuazioni di ph si consiglia di: 1. Utilizzare fertilizzanti di marca a ph stabile 2. Fornire almeno 9/10 litri di soluzione per ogni pianta di grandi dimensioni, al di sotto di tale quantità si rischia una variazione di ph eccessiva per eventuali variazioni di calore/freddo per l'effetto dell'evaporazione. 3. Cercare di mantenere una temperatura della grow-room al di sotto di 30°C e un'umidità al di sopra di 50% Fasi di regolazione PH: - Misurare il pH: Usare un indicatore di pH liquido, o di un pH-metro elettronico.

Prima di misurare il pH, assicurarsi che il fertilizzante sia ben mescolato e che il contenitore di campionamento sia pulito. - Se il pH tende ad aumentare in modo continuo (la tendenza più comune), si consiglia ad ogni regolazione di ridurre il pH a circa il 5,0 con pH -. Questo vi darà un margine di "sicurezza" più adeguato rispetto ad un ph iniziale di 5.8. - Se il pH tende a diminuire costantemente, in ogni regolazione si consiglia di aumentare il pH a circa 6.0, tramite pH +. Regolazione del pH: Aggiungere una piccola quantità di pH - / ph+*. Mescolate bene e controllare il pH. Ripetere questo processo fino a quando il pH obiettivo è raggiunto. Misurazione del ph con "Ph-metri" Un misuratore di ph o più comunemente chiamato phmetro è lo strumento adatto a misurare il ph della vostra soluzione.

Sul mercato ce ne sono molti phmetri elettronici molto affidabili ed economici (questi phmetri hanno bisogno di essere calibrati e puliti). Si sconsiglia di non usare phmetri per piscine o acquari perchè il più delle volte la scala di misurazione si ferma a 6.0. Ci sono anche i test di ph liquidi, che hanno un reagente che và mescolato insieme alla soluzione che volete testare e reagisce dando un colore alla soluzione. Questo colore dovrà essere paragonato su una scala di valori, perciò ogni colore avrà un valore diverso.

Se volete acquistare un ph-metro vi consigliamo di guardare la categoria dedicata ai misuratori ph. Prima di misurare il ph assicuratevi che i nutrienti o il ph- o ph+ aggiunto alla soluzione sia stato mescolato a dovere.

Commenti ()

Product added to wishlist
Prodotto aggiunto al comparatore